Notizie

News dal mondo delle poste, del franchising e dei servizi finanziari e di pagamento

MONEYGRAMM - Bucarest -Roma e ritorno

29 marzo 2008

IMMIGRATI La divisione italiana di MoneyGram, società americana quotata a Wall Street specializzata nel trasferimento di denaro, ha siglato un accordo con la rumena Smith & Smith. L'obiettivo è ampliare la rete e il bacino di clienti. Far crescere il business ampliando la rete nazionale e internazionale. È questa la strategia della divisione italiana di MoneyGram, il colosso internazionale, quotato a Wall Street, specializzato nel trasferimento di denaro e nelle rimesse per gli immigrati. Dal quartier generale di Roma, Massimo Canovi, country director per l'Italia, e Marco Brinetti, business development manager, hanno appena siglato un accordo in esclusiva con Smith & Smith, uno dei principali player rumeni nel money transfer. La joint venture con la società rumena servirà per distribuire prodotti e servizi a marchio MoneyGram in tutta la rete in Romania, coprendo anche tutte quelle zone rurali dove ancora non sono arrivate le banche. Contestualmente tutti i clienti di Smith & Smith potranno inviare contante in Italia, dove secondo le ultime stime ufficiali, la popolazione rumena è arrivata a sfiorare le 560 mila unità, circa il 15% del totale degli immigrati in Italia. «Abbiamo scelto di partire proprio dalla Romania perché rappresenta il principale mercato per numero di transazioni», ha spiegato a MF/Milano Finanza Canovi. In sostanza «attraverso l'accordo con Smith & Smith, dovremmo riuscire a intercettare un'importante fetta del mercato, che significa crescere in termini di presenza e di volumi», ha continuato il country director per l'Italia. MoneyGram, che in Italia può contare sulla rete di uffici postali del gruppo Poste italiane, con cui è stata da tempo siglata una partnership (oltre 13 mila sportelli sparsi su tutto il territorio) e su altri 2 mila punti vendita in franchising o in joint venture, potrà adesso sfruttare anche le 37 agenzie di proprietà di Smith & Smith, che saranno messe a disposizione del gruppo statunitense insieme con la conoscenza del mercato rumeno e le competenze di marketing in quel paese. Negli ultimi anni, il business delle rimesse agli immigrati è molto cresciuto. Realtà come il gruppo Angelo Costa, che attraverso Isi Financial da anni ha stretto un sodalizio con Western Union, stanno ampliando il proprio spettro di azione diversificando e offrendo sempre più prodotti sul mercato. In particolare Isi ha lavorato negli ultimi mesi per garantire attraverso la proprio rete prodotti e servizi finanziari e assicurativi, prodotti editoriali dedicati agli immigrati fino alla creazione di un operatore mobile virtuale. Diversa invece la strategia di MoneyGram, che ha deciso di puntare tutto sul core business. Nel 2007 la crescita in Italia è stata del 16%. Un dato leggermente al di sopra della media del mercato, che ha invece fatto segnare una performance del 12%. Se a livello mondiale la palma d'oro del settore spetta proprio al principale competitor Western Union, che ha conquistato una quota di mercato del 18,5%, MoneyGram è seconda con quasi il 6% del totale delle transazioni mondiali. Milano Finanza - 29-3-08

Facebook
Notizie

Accedi alla rassegna stampa >>

Copyright © 2000 Mail Express Poste Private S.r.l. Franchising - P.IVA 01436910671 - R.E.A. RM-1437772 - Tel. 085.90.40.350 -info@mailexpress.it - amministrazione@pec.mailexpress.it - Capitale sociale €102.500,00 i.v. - Titolare autorizzazione generale e Licenza individuale del Ministero delle Comunicazioni - sottoposta a direzione e coordinamento di Lepido Italia srl

Informativa privacy | Informativa cookies