Notizie

News dal mondo delle poste, del franchising e dei servizi finanziari e di pagamento

Poste, Gentiloni vara mini liberalizzazione

11 settembre 2007

Una breccia nel monopolio delle lettere sotto i 50 gr.Mail Express Poste Private - network franchising - è pronta per affrontare la sfida. L'obiettivo è cercare di dare uno scossone a uno dei mercati più ingessati, quello postale. In attesa della completa liberalizzazione nel settore della corrispondenza, attesa per il 2009 e poi slittata al 2011, il ministero delle comunicazioni ha varato una circolare che punta ad aumentare la concorrenza aprendo il business postale a nuovi concorrenti. In pratica, si tratta di un provvedimento che dovrebbe rivoluzionare i servizi di recapito «a data e/o ora certa». Fino ad oggi la classica lettera consegnata da Poste Italiane doveva essere affiancata da un bollettario in cui il postino doveva registrare manualmente la consegna della corrispondenza. Una procedura che ora potrebbe essere soppiantata dai servizi offerti da alcuni concorrenti del gruppo guidato da Massimo Sarmi, come Mail Express Poste Private. Questo ultimo ha infatti sviluppato un sistema che consente di monitorare in via telematica il recapito a data e/o ora certa della posta. Una soluzione che assicura, così come indicato nella circolare predisposta dalla direzione generale del ministero per la regolamentazione del settore postale, la tracciabilità della corrispondenza registrando sia il momento del prelievo sia quello della consegna. La circolare serve in particolare a stabilire che da oggi per offrire il servizio non sarà più necessario il bollettario ma si potrà usare anche un palmare. Il classico uovo di colombo che ha un duplice effetto. Il servizio configurandosi come un prodotto a valore aggiunto e utilizzabile anche via web consente infatti di accedere alla cosiddetta riserva che autorizza la consegna della corrispondenza al di sotto dei 50 grammi esclusivamente a Poste. Le società che forniranno questo tipo di recapito avranno, in base alla circolare, l'obbligo di conservare la documentazione cartacea ed elettronica per almeno sei mesi. Sul fronte della qualità del servizio il ministero di Paolo Gentiloni intende inoltre rafforzare la vigilanza per verificare che il servizio sia conforme e offra ai consumatori un valore aggiunto rispetto ad oggi. Non a caso, andrà messo a punto un meccanismo di controlli che garantisca l'effettiva ricezione della corrispondenza da parte del destinatario

Facebook
Notizie

Accedi alla rassegna stampa >>

Copyright © 2000-2017 Mail Express Poste Private S.r.l. Franchising - P.iva 01436910671 - R.E.A. 124262 - Tel. 085.90.40.350 - Capitale sociale €102.500,00 Titolare autorizzazione generale e Licenza individuale del Ministero delle Comunicazioni - sottoposta a direzione e coordinamento di Lepido Italia srl

Privacy, termini e condizioni