Notizie

News dal mondo delle poste, del franchising e dei servizi finanziari e di pagamento

Telecom: Asati, meglio aumento di capitale da 10 mld che Telefonica

11 ottobre 2009

Alle condizioni attuali Telefonica non e' il partner industriale giusto per Telecom Italia, e questo l'avevano gia' detto qualche giorno fa, ma ora i piccoli azionisti di Asati aggiungono anche che la sola vendita degli asset no core non e' sufficiente e propongono un aumento di capitale non inferiore a 10 miliardi che loro sottoscriverebbero e dal andrebbe lasciata fuori Telefonica che uscirebbe anche da Telco. Lo si legge in una lettera che Asati ha inviato ai vertici di Telco, di Telecom e del governo. "Cosi' continuando - premette l'associazione - tra 3-5 anni Telefonica fara' parte del gruppo dei big europei, quattro al massimo: Telefonica, Deutsche Telekom, France Telecom e Vodafone, mentre TI, insieme a BT, fara' parte di chi verra' ridimensionato a livello domestico". Tuttavia "la sola vendita degli asset no core, Bbned, Hansenet, Sparkle, Etecsa, della cui vendita ci sarebbe da discutere (soprattutto sull'opportunita' per Etecsa e Sparkle), analizzata la presenza, attualmente modesta, di TI all'estero e analizzati gli importi della vendita, inferiori a quelli annunciati,(non piu' 3 miliardi ma meno) non e' in grado di far uscire la societa' da una situazione di stagnazione". L'unica alternativa allo stato attuale sarebbe quindi "un aumento di capitale non inferiore ai 10 miliardi di euro destinato tra l'altro alla parziale riduzione del debito, a cogliere opportunita' per una espansione all'estero e far ripartire l'azienda. All'aumento di capitale non dovrebbe aderire Telefonica, che uscirebbe da Telco. Una parte dell'aumento di capitale potrebbe essere riservato a fondi nazionali disponibili a entrare in una Telco2 in sostituzione di Telefonica, un'altra parte potrebbe essere destinata a trasformare obbligazioni onerose di lunga scadenza in azioni. Un'ultima parte di sottoscrizione riguarderebbe gli attuali azionisti (e certamente i soci di Asati non si tirerebbero indietro)". giovedì 8 ottobre 2009 ultimo aggiornamento: 03 ottobre, ore 16:17 Milano, 3 ott. (Adnkronos) - MF Online 06/10/2009 16.30

Facebook
Notizie

Accedi alla rassegna stampa >>

Copyright © 2000 Mail Express Poste Private S.r.l. Franchising - P.IVA 01436910671 - R.E.A. RM-1437772 - Tel. 085.90.40.350 -info@mailexpress.it - amministrazione@pec.mailexpress.it - Capitale sociale €102.500,00 i.v. - Titolare autorizzazione generale e Licenza individuale del Ministero delle Comunicazioni - Sottoposta a direzione e coordinamento di Mail Express Group srl

Informativa privacy | Informativa cookies