Notizie

News dal mondo delle poste, del franchising e dei servizi finanziari e di pagamento

Mail Express, va bene lo stesso

28 marzo 2007

Offagna rovina, almeno in parte, la festa promozione della Mail Express Volley (sponsorizzata dalla Mail Express Poste Private - network franchising) vincendo al PalaSpeca, dopo una partita avvincente, conclusasi solo al tie-break. Mail Express-Thermovapor 2-3 MAIL EXPRESS: Caucci, Citeroni (l), Falgiatori Luca, Falgiatori Mario, Faraone, Laraia, Marini, Quercia, Raffaelli, Scaltritti, Malatesta, Moriconi. Allenatore: Marco Mattioli THERMOVAPOR OFFAGNA: Ramacogi, Pompei, Bontempi, Manuali, Zappi, Marconi, Pirani, Brocanelli, Saracini, Badaloni, Simoncini, Pistelli (l). Allenatore: Paolo Monti. Arbitri: Fogante e Mattei di Macerata. Parziali: 14-25, 25-19, 30-28, 15-25, 11-15. SAN BENEDETTO DEL TRONTO - Cinque set, quasi due ore effettive di gioco, emozioni, spettacolo, colpi di scena. Mail Express San Benedetto-Thermovapor Offagna non ha annoiato i trecento (particolarmente calorosi e colorati) del PalaSpeca - tra i quali il sindaco Giovanni Gaspari e l'assessore allo Sport Eldo Fanini - accorsi per festeggiare la promozione in B2 della formazione rossoblu. GRAZIE RAGAZZI "Tassello dopo tassello obiettivo raggiunto Grazie ragazzi" recitava un lungo striscione che ha fatto bella mostra di sè sui gradoni del palazzetto di Viale dello Sport; è forse mancata la ciliegina sulla torta, con l'ultima vittoria davanti al pubblico amico, ma poco importa. LE MOTIVAZIONI DI OFFAGNA La Mail Express è arrivata a questa partita piuttosto provata per una stagione logorante e comunque più scarica rispetto ai propri avversari. Offagna di contro aveva ed ha ancora bisogno di punti preziosi per concludere la poule tra le prime quattro squadre del girone C e poter accedere agli spareggi che più avanti decideranno la seconda promozione in B2. Il sestetto di Paolo Monti ha lottato fino alla fine, mai domo, meritando, nel complesso, una partita che si sarebbe potuta concludere in altro modo se solo Laraia e soci fossero stati più continui. AVVIO DA DIMENTICARE Ma andiamo con ordine. Primo set letteralmente regalato agli ospiti: San Benedetto teneva fino al 6 pari, poi Offagna infilava un break micidiale di 8-0 (6-14). I rossoblu non avevano la forza di rialzarsi e la Thermovapor chiudeva la pratica senza particolari affanni. RISCOSSA ROSSOBLU Tutta un'altra cosa il secondo parziale. Equilibrio fino al 12-12, poi la Mail metteva la testa avanti con un mini-break di 3 punti e in seguito riusciva a respingere il ritorno di Offagna sul 18-17. Ennesimo contro-break (di 5-1, per il 23-18) appannaggio dei padroni di casa, che pareggiavano i conti. Avvincente e spettacolare il terzo set. Una battaglia senza esclusione di colpi, interminabile, che cominciava con la solita incertezza. Il sestetto di coach Monti avanti dall'8-7 al 13-7. Mattioli chiamava il time out e i rossoblu ripartivano, assestando un parziale di 9-4 per il 17 pari. Poi una sfilza di errori, con Offagna che sul 19-24 pareva ormai aver messo la freccia. Sbagliato: Raffaelli guidava la riscossa. Annullate ben cinque palle set (24-24). Si andava ai vantaggi e stavolta era Laraia a segnare punti decisivi per il 30-28 finale. OFFAGNA, CHE RECUPERO Quarto set: il sestetto di casa pagava gli sforzi - fisico e psicologico - del precedente parziale. Teneva fino al 12 pari, poi lasciava carta bianca alla Thermovapor che, con Zappi e Pompei in serata di grazia, chiudeva 25-15. TIE-BREAK ROVENTE Tie-break al cardiopalma, con tutte e due le squadre che non ci stavano a perdere. Ma Offagna mostrava maggiore freschezza: 8-6 al cambio campo. Gli ospiti prima scappavano (10-6), poi subivano il ritorno dei rossoblu (11-12). Infine l'episodio che chiudeva la contesa: una schiacciata di Saracini che gli arbitri vedevano sulla linea ma che pubblico e panchina di casa sostenevano fosse fuori. Risultato, dopo roventi proteste: un giallo a testa per i due allenatore e ospiti sul 13-11. Finiva lì. FESTA PER DUE Come? Con le due squadre unite in un tripudio generale: Offagna può fregiarsi della piccola impresa di avere battuto due volte, all'andata e al ritorno, la capolista; la Mail Express brinda comunque a una stagione eccezionale, nel corso della quale ha messo in bacheca la Coppa Marche e la terza promozione in B2 della sua storia.

Facebook
Notizie

Accedi alla rassegna stampa >>

Copyright © 2000 Mail Express Poste Private S.r.l. Franchising - P.IVA 01436910671 - R.E.A. RM-1437772 - Tel. 085.90.40.350 -info@mailexpress.it - amministrazione@pec.mailexpress.it - Capitale sociale €102.500,00 i.v. - Titolare autorizzazione generale e Licenza individuale del Ministero delle Comunicazioni - Sottoposta a direzione e coordinamento di Mail Express Group srl

Informativa privacy | Informativa cookies