Notizie

News dal mondo delle poste, del franchising e dei servizi finanziari e di pagamento

SVIZZERA - Posta: nuovo direttore prevede calo utile 30%

22 maggio 2009

Il nuovo direttore della Posta Michel Kunz prevede per quest'anno un calo dell'utile di quasi il 30%, a 600 milioni di franchi. Colpa della recessione, ma soprattutto della riduzione delle tariffe per le lettere a partire dal primo luglio. "Quest'ultimo fattore, da solo, significherà circa 100 milioni di franchi in meno del previsto" per la Posta, afferma Kunz in una intervista pubblicata oggi dalla "Aargauer Zeitung". Il direttore del "gigante giallo" ha già constatato nel primo trimestre 2009 un regresso nel settore dei pagamenti e calcola che siano diminuiti anche gli invii di pacchi e lettere, in particolare quelle pubblicitarie (i dati trimestrali non sono ancora disponibili). Kunz assicura che non intende ridurre ulteriormente la rete postale e che non vuole chiudere altri uffici senza proporre una soluzione di ricambio. "Esaminiamo semplicemente se si possano offrire soluzioni alternative che tengano maggiormente conto dei bisogni dei clienti, come agenzie e servizio a domicilio". Ieri sera, durante il programma "Mise au point" della TV romanda TSR, il nuovo presidente del Consiglio di amministrazione della Posta Claude Béglé si è detto "non molto favorevole a una troppo forte riduzione degli uffici postali". "Ho chiesto che si proceda un po' più lentamente" nelle ristrutturazioni, ha indicato il presidente del cda, che ha assunto l'incarico il primo aprile. Mercoledì scorso il gigante giallo ha comunicato che esaminerà la situazione di 420 delle sue 2'380 sedi entro il 2011 in modo da definire quali uffici mantenere nella forma di gestione attuale e quali sostituire con un'agenzia postale o un servizio a domicilio. Béglé ha detto di capire l'opposizione dei piccoli comuni e di voler fare tutto il possibile per evitare licenziamenti. Una settimana fa Béglé aveva proposto il mantenimento di una rete capillare di uffici postali in cambio dell'ottenimento di una licenza bancaria per PostFinance al fine di coprirne i costi. Interpellato al riguardo dalla "Aargauer Zeitung" il direttore Kunz si dice ottimista: la questione dovrebbe essere discussa dalle commissioni parlamentari che si occuperanno, ancora nel corso di questa primavera, della revisione della legge sulla Posta. SWISSINFO - 20 aprile 2009 - 11.16 BERNA -

Facebook
Notizie

Accedi alla rassegna stampa >>

Copyright © 2000 Mail Express Poste Private S.r.l. Franchising - P.IVA 01436910671 - R.E.A. RM-1437772 - Tel. 085.90.40.350 -info@mailexpress.it - amministrazione@pec.mailexpress.it - Capitale sociale €102.500,00 i.v. - Titolare autorizzazione generale e Licenza individuale del Ministero delle Comunicazioni - Sottoposta a direzione e coordinamento di Mail Express Group srl

Informativa privacy | Informativa cookies