Notizie

News dal mondo delle poste, del franchising e dei servizi finanziari e di pagamento

Giappone: Postino discriminato perchè porta i baffi

26 agosto 2008

Un paio di baffi è causa di discriminazione dei diritti dell'uomo. E' il singolare caso che vede protagonista Noboru Nakamura, un postino di 55 anni di Osaka, in Giappone, costretto a rivolgersi all'associazione locale degli avvocati che, per tutta risposta, ha preso le sue difese, invitando la Japan Post a correggere "gli schemi di valutazione" dei dipendenti. Nel suo esposto, scrive l'Asahi Shimbun, Nakamura denuncia le "continue discriminazioni" perché dal 2004 la società, per la quale lavora dal 1990, ha introdotto criteri su regole di condotta che, tra le altre cose, 'invitanò i dipendenti a non portare baffi e barba. Il mancato rispetto delle regole comporta l'esclusione dalle valutazioni e, di riflesso, ogni possibilità di avanzamento di carriera. "Altri colleghi hanno rinunciato, ma i miei baffi non danno fastidio ad alcuno e piacciono ai clienti. E per questo - racconta - ho deciso di andare avanti". Per questo il postino baffuto si è rivolto all'associazione degli avvocati che hanno rilanciato l'ipotesi di violazione dei diritti dell'uomo. Le Poste giapponesi hanno preferito non commentare il caso, limitandosi a sottolineare - ha riferito un portavoce - di non aver ancora ricevuto alcuna contestazione. L'UNIONE SARDA - 16-7-08

Facebook
Notizie

Accedi alla rassegna stampa >>

Copyright © 2000 Mail Express Poste Private S.r.l. Franchising - P.IVA 01436910671 - R.E.A. RM-1437772 - Tel. 085.90.40.350 -info@mailexpress.it - amministrazione@pec.mailexpress.it - Capitale sociale €102.500,00 i.v. - Titolare autorizzazione generale e Licenza individuale del Ministero delle Comunicazioni - Sottoposta a direzione e coordinamento di Mail Express Group srl

Informativa privacy | Informativa cookies